Ticiporto Launge Bar

Ticiporto Launge Bar

Milano | 01-2015 | Progetto e DL

In Darsena per Milano EXPO 2015.

Nel cuore dei Navigli milanesi il locale con una superficie utile calpestabile di circa 92 mq, è stato oggetto da parte nostra di una profonda analisi conoscitiva, l’ubicazione urbana in un contesto così fortemente radicato ci ha fatto riflettere su quelli che possono risultare nel tempo servizi di somministrazione completi ed eterogenei. Un’attività di somministrazione “camaleontica” capace di riadattarsi alle varie fasi della giornata e alle varie iniziative “culturali” diversificate che si andrà a gestire.
Lo conformazione dello spazio di somministrazione ha delle criticità identificabili nelle numerose aperture/passaggi e uscite di emergenza, queste da subito hanno significato un problema relativo ai caratteri distributivi, inoltre il vano utile non presenta una forma regolare ma un trapezio asimmetrico su cui abbiamo ritenuto impostare l’intera matrice compositiva degli arredi e percorsi.
Abbiamo collocato il banco in posizione centrale e ravvicinata alla parete di fondo (l’unica presente) sia per collegarci agli attacchi idrici già presenti, ma soprattutto per assegnare al bancone un ruolo di assoluto protagonista nella scena di somministrazione. Lo spazio concretamente limitato e rastremato non facilità un’ampia distribuzione dei tavolini, in relazione alle numerose aperture perimetrali, ecco perché
si è deciso di conferire al banco un ruolo anche di fondamentale importanza per la somministrazione dei cibi e bevande:
Nella colazione certamente il banco richiama maggiormente il numero di utenti;
Per la pausa pranzo oltre al bancone per un consumo “easy”, si sono collocati tavolini bassi nella fascia perimetrale, e all’esterno per le stagioni primaverili/estive; Il momento dell’aperitivo può essere meglio gestito con una somministrazione autonoma attraverso sia il bancone che i tavoli alti posti centrali lungo l’asse longitudinale.

error: Content is protected